10 ottobre 2011

Steve Jobs ha prodotto anche questo scempio

Steve Jobs non era un genio, era semplicemente un ragazzo che se ne intendeva e che si è trovato al posto giusto nel momento giusto. Un ragazzo diventato un industriale(con ottime doti comunicative, meno dal punto di vista delle strategie aziendali), che terrorizzava i suoi lavoratori e metteva il profitto al di sopra di tutto. E se essere un genio non si misura dal profitto allora non era un genio...

Ma in eredità cosa ci lascia? Un paio di telefonini supertecnologici(che non sono stati progettati del tutto da lui)che si può permettere l'1 della popolazione mondiale e una massa di alienati, che pensa di essere furba perché ha abbandonato le religioni tradizionali, aderendo però a quella contemporanea e tecnologica della Apple(con Jobs chiaramente come mentore). I commenti che idolatrano Jobs come il nuovo Messia, di questi giorni, ne sono la prova. Preferivo una cura per la tubercolosi.

E se pensate che io stia esagerando, allora guardate il video sottostante. L'alienazione non deriva solo dalla televisione ma dalla passione spasmodica per ogni tipo di tecnologia. Ai miei occhi questa gente non è differente dalla vecchietta che si vede "Uomini e Donne" e "C è posta per te". In fin dei conti siamo tutti alienati ma c è un limite alla decenza. 

Chiaramente questi effetti non sono colpa di Steve Jobs. Ma non avendo niente della Apple(sia perché non mi interessa, sia per limitazioni economiche)e non avendo cambiato la mia vita o quella della collettività nel profondo(ripeto non ha scoperto la cura per la tubercolosi)non mi sento di ringraziarlo, soprattutto per prodotti che per il 90% non sono frutto del suo "genio". Mi sento solo di portargli rispetto come lo porto alle centinaia di persone, alcune anche più giovani, che sono decedute in questi giorni.



3 commenti:

  1. Gian Piero Mazzilli11 ottobre 2011 17:14

    mattè questi sono malati davvero!!!! però dai, mica tutti i possessori di prodotti della mela sono alienati!!! io ho un iphone e un mac book pro e ne vado fiero ma nn solo alienato, se un'altra ditta fa un prodotto superiore lo ammetto. Secondo me tutto dipende dai valori che uno ha, e nn vale solo per i prodotti della mela, ma per tutte le cose. Però va detto che molti possessori di gadget Apple si ritengono appartenenti ad un gruppo "speciale", diciamo così

    RispondiElimina
  2. Penso che devi anche andare un po a ritroso fu lui nel 1983 a inventare il primo computer a disporre di una GUI e di un mouse e la Microzoz stava ancora giocando con il DOS, poi venne copiata (ogni tanto tiro fuori il mio Amiga 1000)
    dalla commodore.
    La microzoz provo ad uscire con Windows 3.0 poi 3.11 poi il workgroup ma erano delle ciofeche, com il windwos 95 le cose migliorarono, ma ci vollero parecchi anni.
    Anchio non ho niente made in Apple, troppo costose, ma do merito a Steve Jobs.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. beh...questo non da scuse a niente...il fenomeno descritto qua su, e reale e veramente preoccupante...

      vuoi un esempio? lo stesso giorno il "dio" e morto..un altro uomo ha lasciato questa terra. Il suo nome e Dennis Ritchie, cerca su google..perche sono sicuro che tu, come miliardi di altri non lo conosci.. vedi un po come la vitta può diventare ironica, per certi versi.

      Elimina