16 gennaio 2011

C è l' Italia dietro ai 23 anni di dittatura tunisina di Ben Ali

L’ Ex-capo del Sismi ammette che c è l’ Italia dietro al golpe che ha portato al potere Ben Alì, ex-dittatore tunisino.


Cosa sta accadendo in Tunisia?

La Tunisia è da tempo attanagliata da una profonda crisi economica. Per tale motivo ha preso vita quel fenomeno soprannominato dagli occidentali Rivoluzione del Gelsomino.  I partecipanti sono in rivolta per manifestare contro la disoccupazione, i rincari dei prezzi, la corruzione e la povertà. Le proteste, iniziate nel dicembre 2010, costituiscono la più drammatica ondata di disordini sociali e politici da quando la Tunisia è diventata un paese indipendente e hanno provocato decine di morti e feriti. Più in profondità traspare tuttavia la profonda insoddisfazione, specie delle generazioni più giovani per il regime decisamente autoritario di Ben Alì.

Chi è Ben Ali, l’ ex-presidente della Tunisia che è fuggito?

Zine El-Abidine Ben Ali è un ex-ufficiale dell’ esercito tunisino che ha raggiunto il potere grazie ad un colpo di stato avvenuto nel 1987. Da allora fino al Gennaio 2010, Ben Ali ha detenuto un potere assoluto ed incontrastato, nonostante la presenza, solo fittizia, di istituzioni democratiche. I risultati delle elezioni(plebisciti popolari con consensi sopra al 95%), la legge per eliminare qualsiasi limite alla rielezione, il possesso di canali televisivi, i metodi dittatoriali(per esempio i cartelloni con l’ immagine del presidente in tutte le piazze, foto di Ben Alì in tutti i luoghi pubblici sono il carattere visibile)hanno accresciuto il potere di Ben Alì.

Ecco l’ intervista all’ ex-capo del sismi, Martini, sul colpo di stato che ha portato al potere Ben Alì:



Nineteen Eight-Four

Commenti ed approfondimenti sui caratteri della società contemporanea (Politica, Cultura, Economia, Costume e Società).



Nessun commento:

Posta un commento