24 novembre 2010

Napoli non è solo camorra e rifiuti. Radio Sca e Radio Siani, emittenti private contro la criminalità organizzata.


I mezzi di informazioni ci hanno dato una visione della città alle pendici del Vesuvio  notevolmente negativa negli ultimi anni. Una città invasa da un oceano di rifiuti e martoriata dagli omicidi e dalle infamie della camorra. Nonostante i gravi problemi di Napoli, non tutto è buio. Una luce di speranza, di cambiamento c è. Giovani coraggiosi si oppongono allo “status quo” e combattono attivamente contro la criminalità organizzata, non con le armi ma con un impegno civile senza pari. Da queste premesse nascono le due radio citate nel titolo, create per contrastare la camorra e per donare un’ opportunità alle nuove generazioni, in alternativa all’ illegalità. Radio Sca (http://www.facebook.com/group.php?gid=169014164070), che trasmette dal centro di Scampia e Radio Siani (http://www.facebook.com/group.php?gid=82581041106), che deve il suo nome a Giancarlo Siani, giornalista condannato a morte dalla camorra e assassinato nel 1985.

Io mi schiero con loro, senza sé e senza ma. La lotta alle organizzazioni criminali non ha colore politico, non ha nazionalità. Non è solamente un problema del Sud. E’ un problema di tutti!




Nessun commento:

Posta un commento