26 novembre 2010

La crisi coreana: fine di un armistizio durato 57 anni


Nello stesso momento in cui l’ Italia vive una situazione di soporifero scontro politico, si è attuata una pericolosa crisi internazionale con lo scoppio dello scontro tra le due Coree.  La situazione è pericolosa non soltanto perché il leader della Corea del Nord, Pyongyang possiede oramai da tempo armi nucleari ma anche perché è un alleato stretto e fondamentale della Repubblica popolare Cinese. Pechino si è da subito schierata con il dittatore coreano, opponendosi a “qualsiasi atto militare provocatorio”. Dall’ altra parte il governo di Seul ha stretti contatti con gli Stati Uniti d’ America, rapporti sia militari che economici, già da prima del 1953. Questo meccanismo di alleanze può in astratto portare ad un confronto diretto tra le due potenze industriali più importanti del mondo, cioè U.S.A. e Cina, dalle conseguenze inimmaginabili.

Per maggiori informazioni sulla situazione coreana:



Nessun commento:

Posta un commento